La guida SEO per l’indicizzazione del sito web – Nona ed ultima parte

Tavla Periodica SEO - Guida Posiizionamento SEO Siti Web - White & Stone Italia Milano
La guida SEO per l’indicizzazione del sito web – Ottava parte
ottobre 2, 2016
Tavla Periodica SEO - Guida Posiizionamento SEO Siti Web - White & Stone Italia Milano

Tavla Periodica SEO - Guida Posiizionamento SEO Siti Web - White & Stone Italia Milano

E così siamo arrivati alla fine di questa avventura nel mondo del SEO! Come abbiamo potuto vedere fino ad oggi gli argomenti sono tanti e in continua evoluzione ma direi che se sono stati seguiti tutti i suggerimenti dati allora siamo davvero a buon punto e saremo già in grado di vedere i risultati dei nostri sforzi.

Se hai perso le prime otto parti della guida ecco i link, ti consiglio di leggerle così da seguire l’ordine esatto degli elementi che vengono spiegati nella guida per l’indicizzazione di un sito internet:
La guida SEO per l’indicizzazione del sito web – Prima parte
La guida SEO per l’indicizzazione del sito web – Seconda parte
La guida SEO per l’indicizzazione del sito web – Terza parte
La guida SEO per l’indicizzazione del sito web – Quarta parte
La guida SEO per l’indicizzazione del sito web – Quinta parte
La guida SEO per l’indicizzazione del sito web – Sesta parte
La guida SEO per l’indicizzazione del sito web – Settima parte
La guida SEO per l’indicizzazione del sito web – Ottava parte

Affrontiamo quindi quest’ultimo capitolo conclusivo della guida e vediamo di dare un significato a quelle sigle rosse presenti sulla “Tavola periodica del SEO” e cercare di capire come questi fattori influiscano negativamente ai fini dell’indicizzazione del sito!

Vt: VIOLATION THIN / CONTENUTI SUPERFICIALI

I contenuti devo essere sempre esaustivi, i motori di ricerca penalizzano i siti web pieni di contenuti irrisori o superficiali. Scrivere poco di tanti argomenti serve a poco, anzi in certi casi penalizza il posizionamento, è molto meglio scrivere solo 10 articoli e approfondirli per bene e fare in modo che siano il più esaustivi possibile

Vc: VIOLATION CLOAKING / CONTENUTI OCCULTATI

Inserire contenuti occultati che siano visibili solo dai motori di ricerca è una delle cose peggiori che si possa fare. Una grave violazione che penalizzerà sicuramente il posizionamento del sito. Viene visto come un tentativo di manipolare i risultati di ricerca ed il sito che presenta questa tecnica sarà pesantemente penalizzato.

Vs: VIOLATION STUFFING / RIPIENI DI PAORLE CHIAVE

No non è una ricetta di cucina, si tratta di quei siti che hanno pagine e pagine piene solo ed esclusivamente di parole chiave. Nel vedo ancora molti in giro di siti del genere, è una tecnica di SPAM che non funziona e, per stare in tema, è la ricetta giusta per essere scaraventati in fondo ai risultati.

Vh: VIOLATION HIDDEN / TESTO NASCOSTO

Ad alcuni potrebbe venire in mente di scrivere i contenuti SPAM in bianco così che si fondano con lo sfondo e non siano visibili per utente ma per il motore di ricerca si, oppure di nasconderli tramite un display none … non fatelo! I motori di ricerca voglio che gli utenti vedano lo stesso contenuto che vedono loro. Il sito che viene trovato ad usare questa tecnica verrà penalizzato.

Vd: VIOLATION DMCA / PIRATERIA

In questo momento Google ha iniziato a penalizzare i siti web che condividono materiale coperto da diritti d’autore. Se per caso vi capita di vedere in Google Search Console una notifica DMCA fate molta attenzione e gestitele con cura. Fate caso quando ricercate magari parole chiave come “Microsoft Office Ita” o “Mac Os X Leopard” (sono le prime che mi son venute in mente), in fondo ai risultati capita spesso di vedere un avviso di rimozione contenuti:

Esempio di Violazione DMCA - Guida Posizionamento SEO - White & Stone Italia Milano

Esempio di Violazione DMCA – Guida Posizionamento SEO – White & Stone Italia Milano

Va: VIOLATION ADV / ANNUNCI E PUBBLICITÀ

A quanti di voi è mai capitato di aprire un sito e non capire quale sia contenuto e quale sia pubblicità? Avere siti web pieni di pubblicità è penalizzante, magari trovate il “pollo” che clicca per errore (come è successo a me mille volte) ma state certi che quel pollo ci penserà due volte prima di tornare sul vostro sito web. Questo ovviamente fino a che non se ne accorgono i motori di ricerca ed allora scatta la penalizzazione e nessun altro pollo (me compreso 😀 ) vi troverà mai più!

Vp: VIOLATION PAID / LINK A PAGAMENTO

Sono certo che molti di voi non lo sanno ma Google vieta l’acquisto di back link a pagamento. Per quanto riguarda Bing al momento non penalizza questo comportamento però in futuro potrebbe farlo. Ci sono molti siti web che vendono link e potete anche decidere di acquistarli, sappiate però che se Google di accorge di questo allora il sito verrà pesantemente penalizzato.

Vi: VIOLATION SPAM / LINK SPAM

Magari la tentazione di prendere ed andare in ogni forum esistente e lasciare il proprio link così da avere un back link può anche essere alta, anzi ci sono software che lo fanno in automatico. Ma attenzione perché questo è vero e proprio SPAM ed il sito, appena i motori di ricerca si accorgono, verrà penalizzato. Quindi non fatelo altrimenti potrete aver fatto anche un ottimo lavoro con i contenuti ma il sito non verrà visto nemmeno con un binocolo!

 

Che dire, siamo arrivati alla fine della guida SEO (finalmente direte voi 😀 ), mi scuso se magari in questa sezione vi sono sembrato un po’ esagerato o arrogante ma personalmente odio tutti quei siti che utilizzano questi metodi con la speranza di passarla liscia. Non la si passa liscia, prima o poi i motori di ricerca beccano i siti e li fanno sparire velocemente. Quindi rispettate sempre tutte le regole e cercate di fare in modo che il vostro sito segua tutti i fattori positivi che ho descritto nei precedenti capitoli, e quando vedrete il vostro sito migliorare sarà anche gratificante per voi e vi stimolerà a fare di più e meglio ogni cosa!

Non mi resta che augurarvi un in bocca al lupo!
Buon SEO a tutti voi!

Se hai perso le prime otto parti della guida ecco i link, ti consiglio di leggerle così da seguire l’ordine esatto degli elementi che vengono spiegati nella guida per l’indicizzazione di un sito internet:
La guida SEO per l’indicizzazione del sito web – Prima parte
La guida SEO per l’indicizzazione del sito web – Seconda parte
La guida SEO per l’indicizzazione del sito web – Terza parte
La guida SEO per l’indicizzazione del sito web – Quarta parte
La guida SEO per l’indicizzazione del sito web – Quinta parte
La guida SEO per l’indicizzazione del sito web – Sesta parte
La guida SEO per l’indicizzazione del sito web – Settima parte
La guida SEO per l’indicizzazione del sito web – Ottava parte

Top